Del perché non ce la posso proprio fare col Blog

E’ più di un anno che questo blog esiste e mi ero detta che sarei stata disciplinata e avrei scritto con cadenza regolare e sarei stata costante nel mantenere i contatti nella blogisfera ecc. Ovviamente nulla di tutto ciò è avvenuto. Mhm.

Ho riflettutto spesso sul perchè non ce la posso proprio fare a far decollare questo blog, e sono giunta ad un paio di conclusioni.

  • (Allerta il lupo perde il pelo ecc) Sono inconcludente per natura. Con tutto. Con tutti. E’ un mio grandissimo limite, il mio difetto più accentuato. Se così non fosse, a quest’ora suonerei la chitarra alla J.Hendrix e sferruzzerei a maglia meglio di Nonna Papera. Per non parlare del gluteo alla Belen frutto di ore ed ore di sedute in palestra. Invece, la chitarra prende polvere in un angolo del garage e a malapena suono si-la-sol-la-si-si-si col flauto delle medie, l’unica sciarpa che ho provato a fare a maglia è stata utilizzata dalla gatta come wc quando per la vecchiaia è diventata incontinente (di questo forse dovrei andare fiera: immagino abbia apprezzato l’alternativa soft alla lettiera. Se non altro.) e il gluteo…beh, lasciamo stare, eh.
  • (allerta: punto ad alto rischio di auto-commiserazione!) Siamo soli, io e il Dadda, all’estero con figli e senza aiuti da parte di nonni, zii, amici. I soldi sono quello che sono e il tempo per fare qualsiasi cosa che non sia catalogato sotto ‘priorità’ scarseggia. E qui capisco che si potrebbero fare innumerevoli obiezioni. Tipo che sì, ogni tanto viene l’ispirazione. Poi, come dire…una volta messo a posto, fatta la lavatrice, cucinato la cena, preparato le lezioni per il giorno seguente, cambiato pannolini, sfamato la Lottie, pulito i residui della cena della Lottie finiti su tende, mensole e vetri, sedato una lite tra sorelle, intercettato un pezzo di pongo e un frammento di orecchino che stava per essere ingerito dalla piccola, ecco, spesso l’ispirazione passa.
  • (allerta scusa) WordPress. Se quando mi è venuta l’idea di aprire un blog avessi fatto un minimo di ricerca in ambito blogghifero, mi sarei resa conto che l’80% delle bloggers che seguo usa blogspot. Ci sarà un motivo, no? Ecco, ovviamente io questa ricerca non l’ho fatta. Mi sono fatta un blog con wordpress ma c’è poco da fare: tra me e wordpress proprio non c’è feeling, non ci capiamo.
  • (allerta complesso d’inferiorità) Poi, lo ammetto: sono un po’ intimidita dalle altre bloggers e questo senso d’inadeguatezza mi blocca sul nascere qualsiasi germoglio di creatività. E’ come se sulla mia spalla fosse seduto un piccolo diavoletto che ad ogni ticchettata di tastiera mi sussurrasse fetente ‘ah, ***** lo scriverebbe molto meglio’ ‘ a chi vuoi che interessino queste banalità?’ e via così di coltellate all’ego per poi darmi il colpo fatale ‘manchi d’originalità-stile-ironia-profondità ecc’.
  • (allerta rehab) Che poi, quando ci sono 5 puntate di ‘The Walking Dead’ che pulsano da una finestrella del mio pc, come si fa a resistere?

Va beh, tutto ciò per dire che tra poco è Natale e poi verranno Capodanno con i suoi buoni propositi e io la prendo un po’ larga ma anticipo che sì, ci proverò: da Gennaio m’impegnerò per avere i glutei della Belen  cercherò di diventare una blogger migliore. Promessa di lupetto!

promessa

Advertisements
This entry was posted in Noi. Bookmark the permalink.

6 Responses to Del perché non ce la posso proprio fare col Blog

  1. Io avevo letto che wordpress era il meglio, ma dopo pochi giorni mi sto già pentendo. Io sono sicuramente imbranata,ma è poco intuitivo…

    • Pure io super imbranata, se ti può consolare. Mah,,,su wordpress non saprei, forse a -passami il termine- livelli più alti sarà meglio, ma per l’uso che ne faccio (o vorrei fare) io, non mi convince. A pelle blogspot mi sembra più immediato, lay out incluso.

  2. tuttotace says:

    Ci si può seguire comunque, se wp non ti piace il discorso è diverso ovviamente. Per il resto capisco, a volte trovare anche solo la forza di buttar giù due righe con un senso a me manca. Poi dipende da ciò che tu vuoi dal tuo blog è cosa tu intenda per decollare. Blog di mamme ce ne sono a iosa è vero ma fossi in te , dell’allerta complesso di inferiorità me ne fregherei allegramente! Tu scrivi, chi ti seguirà proprio perché l’hai scritto tu arriverà! Buona serata.

  3. Sfolli says:

    ma invece di cose interessanti ne hai da scrivere e a noi interessa!!
    sulle mille cose da fare ti capisco…scrivi quando riesci, no? tanto dev’essere un piacere, non un obbligo o un lavoro…quello lo lasciamo alle professioniste, e noi ci godiamo il bello dell’essere dilettanti (nel senso positivo), innit? 😉

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s