Delitto&Castigo

 

Tu lo sai bene che hai sfidato la sorte. Lo sai perché è uno dei fondamenti del mammismo post-moderno, una legge insindacabile, una regola alla Fight Club. E tu da mamma secondipara, lo sai.

Eppure l’hai fatto.
Come attenuante, dobbiamo aggiungere che sì, l’hai detto spesso ma quasi in un sussurro. Inoltre, non hai mai iniziato tu l’argomento, questo va detto, e quando ti è stato chiesto, hai abbassato lo sguardo quasi con il timore che quello che stavi per confessare ti avrebbe attirato le ire degli dei.
A volte, hai anche aggiunto un modestissimo ‘eh, ma lo so che non durerà’, sperando così di smorzare la maledizione. Ma avresti dovuto saperlo: non basta. Perché il mondo è crudele, la fortuna è cieca e le maledizioni mammifere sono potentissime. Ma alle primipare si perdona tutto, alle secondipare no. E avresti dovuto saperlo.
Eppure l’hai fatto.

Ma ciò che non si perdona, qui, è soprattutto il tradimento. Perché ci sei passata anche tu. Perché fino a poco tempo fa eri membro onorario del club e non è che si puo poi passare da destra a sinistra così, eh. Eppure…ti sei già dimenticata? Per 17 lunghissimi mesi  hai dovuto constatare che sì, LORO esistono e non sono quasi mai i tuoi. Li avevi soprannominati ‘ i mangia&dormi’ e poi, nell’altra scuderia ci sono gli altri,i tuoi, quelli che la nanna anche no. Li avevi chiamati ‘gli sveglioni’, che sì, fa molto presa per il culo, ma vabbe’. Il problema non era tanto che il tuo pupattolo, in quanto membro ufficiale del club degli sveglioni, si svegliasse quando andava bene 5 e quando andava diversamente bene 9 volte per notte da 16/17 mesi (!!!!). No. E il problema non era neanche che esistessero mangia&dormi. Ne prendevi atto come prendevi atto del fatto che esistono i calamari giganti e ….no, il problema non era neanche che quando hai uno sveglione per casa, sei perennemente circondata da mangia&dormi. Erano ovunque, come i Visitors. Tutte le tue amiche avevano un mangia&dormi e non passava giorno in cui non fossi risucchiata dai loro racconti di quanto ermenegildo dormisse tutta la notte da quando aveva 6 minuti di vita e da che bello che con lucrezia non abbiamo mai perso una notte di sonno. Frasi grazie alle quali le tue occhiaia che prima potevano essere considerate semi trendy sulla scia di twilight&co, ora diventavano una sirena d’allarme che urlava “perché a me????’ . 

 Adesso ricordi? Tu sei stata una di loro, sai cosa si prova ad esserne circondati. Ricordi ancora bene il sentimento di impotenza, la sensazione di fallimento, i mille libri e teorie sull argomento letti, lo sguardo di disappunto della nonna D., quello sguardo che neanche troppo sottilmente dice ‘eh, a 1 mese e 23 giorni la bambina dovrebbe già dormire come minimo 5 ore di fila! La nipote della figlia del cugino di Celestino mi ha raccontato che….’.
 Quindi…che insulto! Da te, proprio non ce lo si aspettava!
Non avresti mai dovuto pronunciare quelle parole.
Invece, con un sommessissimo ‘ehm…sì, la Lottie dorme tutta la notte’, te la sei tirata e ora lo sai che ti spettano come minimo 15 mesi di sveglie apocalittiche nel cuore della notte. Perché la regola numero uno dei mangia&dormi è  ‘non si parla mai dei mangia&dormi’. MAI. Avresti dovuto saperlo. O almeno portare un po’ di rispetto e mentire.
E ora son tutti cazzi tuoi.
sleepless-night
Advertisements
This entry was posted in Noi. Bookmark the permalink.

2 Responses to Delitto&Castigo

  1. Sfolli says:

    Ehila, cara, stavo per scriverti ma mi son resa conto che non trovo il tuo indirizzo email O_o d’oh, sono sempre la solita stordita…..tu come va?!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s